Marketing concept

La filosofia del marketing ha rivoluzionato il mondo del mercato, fornendo un mix di regole e direttive, atte ad incrementare enormemente la vendita di prodotti e servizi, attraverso il soddisfacimento dei bisogni di gruppi di clienti.
Secondo Kotler “il concetto di marketing presuppone che la chiave per raggiungere gli scopi organizzativi consiste nel determinare le necessità e le esigenze dei mercati designati e nel distribuire soluzioni soddisfacenti in maniera più efficace della concorrenza.” Da quando il sistema è stato introdotto nel mondo del mercato, nel secondo dopoguerra , si è assistito ad un impiego sempre maggiore dei suoi principi da parte di tutti i settori che forniscono beni e servizi.
Non solo, ma si è arrivati ad impiegarlo molto proficuamente anche in altri settori, diversi da quello prettamente economico, quali il settore etico-sociale e del non profit, giungendo perfino ad impiegarlo in ambito strettamente personale per la promozione della propria immagine e per la realizzazione dei propri obiettivi.
Oggi si può ben dire che non esiste più alcuna industria od ente pubblico o privato che non disponga di una struttura riservata al marketing management.
Kotler, acclamato come il maggior esperto al mondo nelle strategie di marketing dal Management Centre Europe, ci fornisce il seguente Case Histories, relativo al valore del marketing: “Il Ceo di Kmart decise di tagliare il budget di marketing quando la sua impresa cominciò a sentire i morsi della recessione. Il risultato fu disastroso e il crollo delle vendite di Kmart fu nettamente superiore ai risparmi ottenuti abbattendo i costi di marketing, poiché molti clienti si rivolsero a Target e Wal-Mart”.
Nato per incrementare la vendita dei prodotti tangibili ed i profitti delle aziende, ben presto fu adottato anche nel mercato dei servizi, acquisendo man mano diversificazioni specialistiche per i differenti settori dell’operato umano. Si sono sviluppati così diversi modelli di marketing a seconda del ruolo che nell’impresa vengono chiamati a ricoprire.
Ritroviamo pertanto differenti denominazioni, quali, ad esempio: marketing pubblico, turistico, politico, sanitario, ambientale,ambientale, relazionale, etico, internazionale, mediatico, sociale, virale, guerrilla, non profit, dei servizi, teatrale, di se stessi, psicologico.
Lo sviluppo del marketing si è sempre più orientato verso una valenza di carattere etico – sociale, che si è pertanto aggiunta alla componente commerciale, nobilitando la preesistente dottrina economica. Attualmente si incominciano a profilare le figure del marketing umanitario ed etico giungendo perfino a raffigurare un peace marketing, quale potrebbe individuarsi nel sistema in vigore presso le istituzioni ed organizzazioni umanitarie e di pace.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...