MEDICI SENZA FRONTIERE

MSF ed i suoi compiti

Medici Senza Frontiere – MSF è un’associazione internazionale privata nata per offrire soccorso sanitario alle popolazioni in pericolo e testimoniare delle violazioni dei diritti umani cui assiste durante le sue missioni.
MSF è indipendente e non è legata a partiti politici o a confessioni religiose.
Nel 1968 un gruppo di medici francesi della Croce Rossa Internazionale, colpiti dagli orrori della guerra del Biafra e da un maremoto in Bangladesh, nel dicembre 1971, fondarono Médecins Sans Frontières – MSF, che ha ricevuto numerosi riconoscimenti di elevato prestigio internazionale tra cui il premio Nobel per la Pace nel 1999, con la seguente motivazione:
“Il Comitato norvegese del Nobel ha deciso di premiare con il Premio Nobel per la Pace per il 1999 Medici Senza Frontiere (MSF), come riconoscimento per il lavoro umanitario pionieristico che l’organizzazione ha realizzato in vari continenti.
Fin dalla sua fondazione, nei primi anni ’70, MSF ha aderito al principio fondamentale che tutte le vittime di un disastro, sia naturale sia di origine umana, hanno diritto a un’assistenza professionale, fornita con le maggiori celerità ed efficienza possibili. I confini nazionali, le circostanze e le simpatie politiche non devono influenzare la decisione su chi debba ricevere aiuto umanitario.
Mantenendo un alto livello di indipendenza, l’organizzazione è riuscita a portare avanti questi ideali. Intervenendo con rapidità, MSF porta all’attenzione pubblica le catastrofi umanitarie, e, segnalando le cause di tali catastrofi, l’organizzazione aiuta a formare la pubblica opinione contro la violenza e l’abuso di potere.
In situazioni critiche, segnate dalla violenza e dalla brutalità, il lavoro umanitario di MSF ha permesso all’organizzazione di creare aperture per contatti fra le parti opposte. Allo stesso tempo, ogni aiuto coraggioso e disponibile al sacrificio mostra alle vittime un volto umano, testimonia il rispetto per la dignità della persona ed è una fonte di speranza per la pace e la riconciliazione”.
MSF ha deciso di investire i fondi ricevuti con il Nobel nel lancio della Campagna per l’Accesso ai Farmaci Essenziali. La Campagna è da anni impegnata in azioni di denuncia per individuare e modificare i meccanismi di mercato che stanno all’origine dell’inaccessibilità dei farmaci essenziali per milioni di persone prive di risorse economiche. Oltre 30 anni di esperienza sul campo hanno dimostrato che la mancanza di cure uccide più di guerre e catastrofi naturali.
Nel 1993 nasce MSF Italia. Spesso l’azione di MSF si è scontrata con interessi politici locali, in quanto divulgare i problemi legati alla miseria, alle guerre, alla speculazione politica e finanziaria ai danni delle popolazioni più povere e dimenticate non è sempre accettata dai centri di potere e, per questa ragione, molti volontari sono stati imprigionati od uccisi.
MSF Italia è una Onlus (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) ed anche una ONG( Organizzazione non governativa).
Dispone di migliaia di volontari e di collaboratori locali e riceve donazioni da parte di oltre tre milioni di persone.
Il 55% del personale impiegato è sanitario.
“L’Ufficio Internazionale è a Bruxelles; altre 18 sedi si trovano in Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Hong Kong, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Spagna, Svezia, Svizzera, USA”.

Aiutare gli altri

Marketing sociale

Gli obiettivi che si prefigge l’Organizzazione sono: aiutare le popolazioni in situazioni di crisi, quali povertà, guerra, catastrofi di origine naturale o umana, senza discriminazione di razza,di religione, di opinione filosofico-politica.
Dal sito è possibile conoscere le missioni effettuate da MSF.

 svolgere attività di raccolta fondi

 reclutare volontari,

 fornire informazione sui media,

sensibilizzare l’opinione pubblica.

L’attuale normativa concernente le onlus regola principalmente l’aspetto fiscale; è quindi alquanto lacunosa, a volte contraddittoria ed obsoleta.
La ricerca è costosa e pertanto non sempre può essere effettuata in maniera soddisfacente.
Il budget, derivante per lo più da donazioni, è alquanto limitato e pertanto si devono contenere al massimo le spese.
La raccolta fondi avviene, face to face, tramite gruppi di cosiddetti “dialogatori“, che sono sempre alla ricerca, per strada, di persone disposte ad effettuare offerte tramite domiciliazioni bancarie in modo periodico. Tale attività rappresenta anche un modo per diffondere informazioni su MSF. Inoltre viene svolta un’opera promozionale, finalizzata alla raccolta di fondi, nei confronti delle aziende che agiscono in senso etico.
La promozione avviene attraverso il direct marketing, il sito web, i banner, gli spot. Le campagne pubblicitarie si svolgono per lo più attraverso la concessione di spazi gratuiti su giornali, riviste, radio, TV.
Il prodotto sociale è raffigurato da aiuti sanitari ed economici e dalle testimonianze delle violazioni dei diritti umani cui MSF assiste durante le sue missioni.
Il posto è rappresentato dalle strutture ospedaliere ove siano presenti e dai campi profughi.
Infine, relativamente all’influenza esercitata dal marketing sulla gestione dell’Organizzazione, essa influisce molto positivamente, al punto che il 99% dei fondi deriva dall’attività di marketing.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...